11Aprile 2010: Torna la Milanocitymarathon…edizione primaverile

Tutto pronto per la maratona
Aperto il Marathon Village
.

Descrizione del percorso.

milano-marathon.png

Con l’ apertura ufficiale del Marathon Village in Largo Cairoli è virtualmente iniziato il lungo weekend della Maratona di Milano, in programma domenica 11 aprile con partenza dalla Fiera di Rho-Pero.
Il Marathon Village, che prossimi giorni sarà il vero cuore pulsante dell’evento, oltre ad accogliere i padiglioni hospitality degli sponsor e delle istituzioni che hanno collaborato alla realizzazione della maratona, vedrà nei prossimi giorni il susseguirsi di una serie di iniziative che accompagneranno gli appassionati e il pubblico milanese fino alla grande festa di domenica.

Si inizierà domani alle ore 12, con un convegno organizzato da Enervit che vedrà il prof. Enrico Arcelli illustrare i segreti per correre al meglio la maratona milanese e presentare la pubblicazione “Sport Nutrition Report 2010”.

Nel pomeriggio, alle ore 18, live-acustic del gruppo Trikobalto cui seguirà un incontro con Enrico Nigiotti, noto al grande pubblico per la sua partecipazione ad “Amici”.

Buone notizie nel frattempo per tutti i runner che domenica vorranno usufruire dei mezzi pubblici per raggiungere le location della maratona. Grazie ad un accordo tra ATM e Comune di Milano domenica, esibendo il pettorale di gara, sarà possibile viaggiare gratuitamente sui mezzi pubblici cittadini.

Continuano infine ad arrivare le conferme di personaggi del mondo dello sport, dello spettacolo, della politica che domenica saranno al via della maratona, sia singolarmente che riuniti nella varie staffette: con la maglia della Fondazione Laureus vedremo Aldo,Giovanni e Giacomo; Giacomo Agostini e Alex Zanardi; con quella di Champions for Children Alberto Cova, Gelindo Bordin, Stefano Mei e Francesco Panetta; mentre a tenere alto l’onore del comune di Milano ci penseranno gli assessori Giovanni Terzi e Alan Rizzi.

Ufficio Stampa Milano City Marathon

Milano City Marathon: 42,195 km alla riscoperta di scorci e monumenti che rendono unica Milano.
Per nove edizioni si è svolta nelle nebbie autunnali che da sempre sono un po’ il simbolo della città. Allo scoccare del decimo compleanno la Maratona di Milano ha deciso di puntare sui colori e le brezze della primavera spostando il proprio appuntamento con i maratoneti di tutto il mondo all’11 aprile prossimo, nella settimana che seguirà la Pasqua e, soprattutto, all’inizio di quel grande appuntamento milanese rappresentato dalla Settimana Internazionale del Design.
Data nuova, dunque, per la Milano City Marathon, ma non solo.
Proprio per dare un segnale forte di rottura con il passato gli organizzatori del Consorzio formato da RCS Sport e dal gruppo Rosa & Associati, in collaborazione con l’assessore del Comune di Milano Giovanni Terzi, hanno deciso di cambiare percorso, formula, logo, finalità ed eventi collaterali. In una parola: tutto.
La novità più significativa, calendario a parte, è sicuramente quella del percorso, che dopo un paziente lavoro di sopralluoghi, ricerche e confronti, ha portato alla scelta di un itinerario che fin dalla partenza dà subito un segnale forte della novità della maratona 2010 rispetto a tutte quelle che l’hanno preceduta.
Non più la tradizionale partenza dal centro cittadino bensì dal nuovo polo fieristico di Rho-Pero,vero simbolo della Milano che produce (anche in prospettiva Expo 2015) da cui si punta direttamente su San Siro – la Scala del calcio milanese – e sul Velodromo Vigorelli , tempio storico del ciclismo mondiale dove, tra i tanti aneddoti della sua storia, Fausto Coppi stabilì nel 1942 il primato mondiale dell’ora.
Dopo aver percorso Corso Sempione, si arriva a un altro dei luoghi sacri dello sport milanese (ma non solo) ovvero l’Arena Civica (qui nel 1909 si concluse la prima edizione del Giro d’Italia), dove da gennaio l’Amatori Rugby Milano disputa le proprie partite casalinghe. Percorso il centralissimo Corso Venezia su cui si affacciano alcuni dei più bei palazzi di Milano, si arriva in Piazza San Babila , si attraversa Piazza Meda, poco lontano dalla quale si trovano l’Antica Barberia Colla dove Giacomo Puccini andava a farsi sistemare i baffi e il Museo Manzoniano, dove dal 1814 al 1873 Alessandro Manzoni soggiornò con la famiglia, per sbucare poi in Piazza Duomo, cuore della città.
Attraverso Piazza 5 Giornate (dove si trova il più antico gommista di Milano, che nei suoi 83 anni di vita ha servito clienti come Gabriele D’Annunzio e Arturo Toscanini) si arriva ai Navigli (Naviglio Grande e Naviglio Pavese), luoghi-simbolo dell’identità milanese, oggi cuore della movida dopo esser stati per secoli le vie d’acqua più utilizzate per il trasporto di merci dentro e fuori la città (comprese, è un piccolo segreto, le bobine di carte delle rotative del Corriere della Sera).
Prima di riprendere la strada del centro città per raggiungere il traguardo nella scenografica Piazza del Castello Sforzesco, sede dei Civici Musei e di alcuni dei più importanti archivi e biblioteche cittadini, si attraversa Piazza Buonarotti dove ha sede la Casa di Riposo per Musicisti Giuseppe Verdi all’interno della quale sono conservati alcuni cimeli appartenuti al celebre compositore.
Obiettivo dei cambiamenti che caratterizzano questa edizione è rendere a tutti gli effetti la maratona milanese un appuntamento di grande prestigio nel panorama degli eventi sportivi internazionali, per lanciare così la sfida a New York, Londra e Berlino: non a caso è stata voluta nello stesso periodo della Settimana Internazionale del Design e sarà accompagnata da un ricco programma di iniziative speciali messe a punto con l’Assessore Giovanni Terzi.
La Milano City Marathon 2010 sarà ricordata anche come maratona a emissioni zero: per il secondo anno consecutivo, grazie a un progetto di Eco Way (società leader nel settore del climate change), sarà neutralizzata tutta la CO2 prodotta per la realizzazione dell’importante gara d’atletica, attraverso un progetto boschivo in Lombardia.
Anche per questo la maratona milanese toccherà alcune delle aree verdi più importanti di Milano, angoli di natura che in alcuni casi sono dei veri e propri musei a cielo aperto: dai giardini pubblici di Porta Venezia al Parco Sempione, il più grande della città, con sculture e monumenti tra cui i “Bagni misteriosi” di Giorgio de Chirico recentemente restaurati e il Ponte delle sirenette, conosciuto anche come il Ponte delle Sorelle Ghisini.
E proprio per dare la possibilità al maggior numero possibile di sportivi (anche stranieri) di godere di questa nuova maratona che gli organizzatori hanno introdotto – primi in Italia – quella che forse dal punto di vista agonistico sarà la più bella novità, ovvero la Relay Marathon, una staffetta non competitiva per quattro persone (3×10 km + 1×12,195 km), con traguardo in Piazza Castello, che consentirà di ‘fare la gara’ anche a chi non ha nelle gambe i 42,195 chilometri dell’intera maratona.
Per maggiori informazioni sulla Milano City Marathon 2010 consultare il sito www.milanocitymarathon.it.
ISCRIZIONI
Online: www.milanocitymarathon.it (regolamento e costi)
Per posta: invio della scheda di iscrizione a TDS Srl – MCM 2010, via delle Macchine 14, 30038 Spinea (VE)
Via fax: 041.50.86.459
Infoline: 041.990.320

 

11Aprile 2010: Torna la Milanocitymarathon…edizione primaverileultima modifica: 2010-04-08T22:48:00+02:00da corrintoscana
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento