13 Maggio 2012: si corre la “4^ Strafuso Trail Running” a Scurano (Parma).

corsa,strafuso,trail,sport,news sportiveDomenica 13 Maggio 2012 si correrà la 4^ edizione della Strafuso Trail Running, in localita’ Scurano, paese che si trova in provincia di Parma ovvero in Emilia Romagna.La corsa è inserita in un circuito valevole per il campionato Provinciale parmense che prevede 12 gare che si svolgeranno tutte all’interno dell’ Appennino Emiliano, in varie localita’ della zona montana. La “Strafuso Trail” si snoda a Scurano, un paese caratteristico del territorio montano, a pochi minuti da Parma, sede del Parco del Monte Fuso, da cui ha origine anche il nome del parco. Il percorso prevede tratti molto impegnativi con salite e discese prolungate e con pendenze elevate. Il percorso e’ lungo 17 km con un dislivello di +650 mt,  sono previsti ristori lungo il tracciato e nel finale.
La partenza e’ prevista per le ore 09.30 e il ritrovo alle ore 07.00 presso il campo sportivo di Scurano. Costo iscrizioni alla gara € 15.00 + il buono pasto se interessati di €  5.00.

Obbligatorio il certificato medico agonistico corrente anno e la tessera fidal,uisp ecc…E’ previsto anche un percorso di 6 km accessibile a tutti, iscrizioni di € 5.00, oppure una visita guidata nel paese che offre, a livello culturale, monumenti e passaggi  storici di discreta rilevanza.

Pacco per tutti i partecipanti e premi per i primi classificati.

Le iscrizioni termineranno il 12/05/2012 via on-line  e nel medesimo tempo la possibilita’ di iscriversi il giorno della gara al mattino dalle 07.00 alle 08.30 

Max iscritti 300 atleti.

Per chi acquista il buono pasto la  Proloco di Scurano mettera’ a disposizione una magnifica piscina con tavoli e servizio a cura della stessa organizzazione con un menu’ convenzionato.

Sito web. www.montefuso.it

Per info mail  strafuso.running@libero.it

Per informazioni   cell 3407318342  Franco

 

 
13 Maggio 2012: si corre la “4^ Strafuso Trail Running” a Scurano (Parma).ultima modifica: 2012-01-23T18:53:00+01:00da corrintoscana
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento