16 Ottobre 2011: ROBERTO GHIDONI ALLA SKY RUNNING & BIKEXTREME. AUTUNNO SPORTIVO SUL LAGO DI GARDA.

 image001.jpgimage002.jpgimage003.jpgDomenica 16 ottobre scatta la Sky Running & BikeXtreme

Partenza da Limone s/G (BS) e percorso nei territori di Riva d/G e della Valle di Ledro (TN)

Ospite d’onore della serata di vigilia l’ultramaratoneta bresciano Roberto Ghidoni

Per gli skyrunners un percorso di 23,5 km con 2.451 metri di dislivello

Quest’autunno si festeggia una nuova nata nel panorama sportivo dello skyrunning, la Sky Running Xtreme, al debutto domenica 16 ottobre.

Limone sul Garda, sulla sponda bresciana del Lago di Garda, farà da quartier generale alla gara sportiva, anzi, alle gare dato che il programma 2011 prevede sia un appello di skyrunning sia uno di mountain bike, con la classica BikeXtreme giunta alla 21.a edizione.

Due proposte sportive accomunate dai percorsi “estremi” sulle vette gardesane che dividono i territori di Limone e quelli trentini della Valle di Ledro, con il suo suggestivo e omonimo lago, e di Riva del Garda.

 

ROBERTO GHIDONI ALLA SKY RUNNING & BIKEXTREME

AUTUNNO SPORTIVO SUL LAGO DI GARDA

 Domenica 16 ottobre scatta la Sky Running & BikeXtreme

Partenza da Limone s/G (BS) e percorso nei territori di Riva d/G e della Valle di Ledro (TN)

Ospite d’onore della serata di vigilia l’ultramaratoneta bresciano Roberto Ghidoni

Per gli skyrunners un percorso di 23,5 km con 2.451 metri di dislivello

Quest’autunno si festeggia una nuova nata nel panorama sportivo dello skyrunning, la Sky Running Xtreme, al debutto domenica 16 ottobre.

Limone sul Garda, sulla sponda bresciana del Lago di Garda, farà da quartier generale alla gara sportiva, anzi, alle gare dato che il programma 2011 prevede sia un appello di skyrunning sia uno di mountain bike, con la classica BikeXtreme giunta alla 21.a edizione.

Due proposte sportive accomunate dai percorsi “estremi” sulle vette gardesane che dividono i territori di Limone e quelli trentini della Valle di Ledro, con il suo suggestivo e omonimo lago, e di Riva del Garda.

Per dare un tocco in più alla Sky Running Xtreme 2011 gli organizzatori dell’Asd SS Limonese guidati da Luciano Tombola, insieme al direttivo formato da Rodolfo Risatti, Giovanni Federici e Silvano Berlanda, hanno invitato un ospite speciale, uno sportivo per passione che di “estremo” se ne intende. Si tratta del bresciano Roberto Ghidoni, ultramaratoneta della Val Trompia e agricoltore di professione, diventato famoso per le affascinanti esperienze da runner in Alaska. Ghidoni ha infatti partecipato all’Iditatrail, gara di 560 km e di 1800 km sul medesimo percorso dell’Iditarod, la corsa con i cani da slitta più dura e famosa al mondo. Dopo il terzo posto raggiunto alla prima partecipazione nel 2000, Ghidoni ha infilato cinque vittorie consecutive con l’ultima, quella del 2005, impreziosita da un nuovo record sul percorso “impossibile” di 1.800 km, 23 giorni e 10 ore per la variante sud. Il precedente primato è stato limato di tre giorni e 13 ore, tra tanta neve, poche soste e il forte blizzard, il vento tipico delle zone.

Roberto Ghidoni sabato 15 ottobre sarà presente a Limone, ospite degli organizzatori per raccontare le proprie esperienze nelle trasferte nordiche, motivo per cui il comitato ha scelto di posticipare la consegna dei pacchi gara alle 19.00, per trascorrere una serata all’insegna dei racconti sportivi del “lupo che corre”, come è stato definito in più occasioni dalla stampa.

I “corridori del cielo” della prima Sky Running Xtreme non devono affrontare le chilometriche distanze del trail alaskano, ma il pacchetto sportivo a loro proposto è comunque di quelli “tosti”, almeno dal punto di vista degli skyrunners.

I km sono in tutto 23 e mezzo, con un dislivello di 2.451 metri e partenza sul suggestivo Lungolago Marconi di Limone. Per gestire al meglio il bagaglio di salite l’ideale è un inizio dolce, ecco infatti che la Sky Running Xtreme propone un paio di km di riscaldamento lungo il Lago di Garda, in pratica dal centro cittadino fino a giungere nei pressi di località Reamòl. Da qui in poi, benvenuta salita! Prima “scalando” il Monte Palaer e poi verso Passo Rocchetta, Monte Guil e la “vetta” di giornata, il Monte Carone (1.621 m), sede del Gran Premio della Montagna con traguardo volante.

A questo punto circa metà gara sarà già in archivio, e il “secondo tempo” terrà viva l’attenzione degli skyrunners con saliscendi continui, andando a toccare l’affascinante zona di Bocca dei Fortini (circa 1.200 m), Monte Traversole (1.441 m) e Corna Vecchia (1.415 m), da dove i metri di quota cominciano a calare fino a raggiungere Dalco (842 m) e, in picchiata, il traguardo di Limone.

Una gara per autentici appassionati della montagna e della corsa in altura, per i quali è stata pensata anche una possibilità sportiva in più, ovvero l’abbinamento con i “colleghi” bikers. Ciascun corridore potrà infatti scegliere un compagno di squadra tra i partecipanti alla gara parallela per concorrere nella speciale classifica Combined Race, formata dai tempi delle varie coppie e valida per vincere un montepremi “bonus” di 600 Euro.

Vista la data in cui è collocata, la Sky Running & BikeXtreme si presenta come momento ideale prima di appendere le…scarpette al chiodo e chiudere in bellezza la stagione sportiva, e a Limone, a Riva e in Valle di Ledro sono attesi anche tanti spettatori dato che la stagione turistica sul Garda e dintorni è “movimentata” anche ad ottobre.

Per informazioni: www.skybikextreme.it

Fonte:

image005.gifUFFICIO STAMPA NEWSPOWER
tel. 0461.829724 – cell. 348.1149895 – mariofacchini@newspower.it


 

16 Ottobre 2011: ROBERTO GHIDONI ALLA SKY RUNNING & BIKEXTREME. AUTUNNO SPORTIVO SUL LAGO DI GARDA.ultima modifica: 2011-09-28T08:40:00+02:00da corrintoscana
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento