16 ottobre 2011: Il Chianti fa rima con solidarietà. Quando correre fa bene anche agli altri

2704961236.4.jpgSono due le iniziative sotto il segno della solidarietà che rendono l’Ecomaratona del Chianti, oltre che una manifestazione sportiva ed un evento di richiamo dal punto di vista turistico, anche occasione per rendersi autori di gesti di beneficenza e solidarietà.

Prima di tutto, come vuole la tradizione, le medaglie consegnate sono prodotte dall’associazione Salam (www.associazionesalam.org) che promuove la conoscenza della cultura araba e degli altri popoli del bacino del Mediterraneo, con priorità data al popolo Saharawi. Grazie al contributo dell’ecomaratona, l’associazione riesce a garantire il sostentamento di 20 persone.

Inoltre, la manifestazione toscana ha sposato il progetto per l’adozione a distanza di Akshay Santoki di 9 anni (www.aiutareibambini.it). Rimasto orfano dopo il tremendo terremoto che nel 2001 sconvolse la regione del Gujarat in India, vive a Raikot in un collegio e, grazie a questo progetto, può frequentare regolarmente la scuola, ricevere un’alimentazione corretta e gli eventuali medicinali necessari. Un euro per ogni partecipante all’ecomaratona andrà, quindi, a costruire il futuro di Akshay.

Correre nel Chianti sarà bello anche per chi non c’è.

 

image002.jpgimage003.jpgimage004.jpg

 

 

 

 

 

 

www.ecomaratonadelchianti.it

 

 

Fonte: Runners Comunicati

16 ottobre 2011: Il Chianti fa rima con solidarietà. Quando correre fa bene anche agli altriultima modifica: 2011-09-10T09:17:00+02:00da corrintoscana
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento