Atletica Leggera Mondiali Daegu: finale con record…Giamaica oro nella 4×100 in 37″04!!! Appuntamento a Mosca 2013.

atletica leggera,mondiali,daegu,sport,corsa,4x100L’ultima giornata dei Campionati Mondiali di Atletica Leggera ha regalato molte emozioni. La più “intensa” è stata proprio nell’ultima gara: la Staffetta 4×100. Innanzitutto non da sottovalutare il piazzamento al quinto posto della squadra azzurra….ma sopratutto il crono finale della Giamaica di Bolt (…ma non solo lui…)squadra vincitrice con il tempo nuovo record mondiale di 37’04”. Bolt ha avuto il compito di correre la quarta frazione – dopo quelle di Carter, Frater e dell’iridato dei 100 metri Blake – e di fermare il cronometro là dove nessuno aveva mai fatto prima: 37.04. Sei centesimi meglio del 37.10 che proprio la Giamaica, ma con dentro anche Asafa Powell, aveva stabilito in occasione dell’oro olimpico di Pechino 2008. Ciò significa che se oggi Powell fosse stato presente probabilmente il tempo finale sarebbe stato ancora di più record e forse sarebbe stato abbattuto il muro dei 37″. Messi fuori gioco da un rovinoso contatto all’ultimo cambio Stati Uniti e Gran Bretagna, argento (38.20) alla Francia di Christophe Lemaitre, davanti al quartetto delle minuscole isole antillane di Saint Kitts e Nevis, al bronzo in 38.49. Un crono che lascia un po’ di amaro in bocca alla 4×100 azzurra che con Tumi, Collio, Di Gregorio, Cerutti finisce quinta – un posizione meglio di Berlino 2009 – in un 38.96 condizionato da qualche imperfezione nei cambi.

I quattro italiani in batteria erano stati più veloci: 38.41, otto centesimi meglio del tempo che, a conti fatti, nella “lotteria finale” sarebbe poi tornato buono per il terzo gradino del podio. L’altro risultato-copertina dell’ultima giornata viene dalla pedana del triplo maschile. Il campione in carica, il britannico Phillips Idowu, nonostante un 17,77 (0.0), è spodestato dall’esuberanza del 21enne statunitense Christian Taylor che, al quarto salto, atterra ad un formidabile 17,96 (+0.1), primato mondiale stagionale che ne fa il quinto triplista di tutti i tempi all’aperto. Anche il bronzo agli Stati Uniti con Will Claye che si migliora fino a 17,50 (+0.1). Decimo, il vicecampione europeo indoor, Fabrizio Donato, fermo a 16,77 (+0.1). Leadership mondiale stagionale e medaglia d’oro anche per la russa Mariya Savinova, 1:55.87 sugli 800 davanti all’iridata uscente, Caster Semenya (1:56.35). Idem per la 4×100 femminile conquistata dagli Stati Uniti con la seconda e la quarta frazione in mano ad Allyson Felix e Carmelita Jeter e un tempo finale di 41.56. Seconda con il record nazionale (41.70) la Giamaica. Nella altre finali, nona la martellista Silvia Salis (69,88) con l’oro al collo della russa Lysenko che batte la primatista mondiale Heidler 77,13 a 76,06; decimo (13:29.11) Daniele Meucci nei 5000 dove può finalmente esultare il britannico Mo Farah (13:23.36). Bandiera a stelle e strisce in cima al medagliere con 25 metalli (12 ori, 8 argenti e 5 bronzi) davanti ai 19 della Russia (9/4/6) e ai 17 del Kenya (7/6/4). La giornata per l’Italia si era aperta con l’ottavo posto di Pertile nella Maratona con il tempo di 2 h 11 ‘ 57″. L’Italia saluta Daegu con il bronzo e i 2 metri nell’alto di Antonietta Di Martino e con altri quattro piazzamenti (Elisa Rigaudo quarta nella 20km di marcia, quinta la 4×100, ottavi il martellista Nicola Vizzoni e il maratoneta Ruggero Pertile) tra i primi otto al mondo. Calato il sipario sulla tredicesima edizione in Corea del Sud, la rassegna iridata nel 2013 tornerà in Europa, a Mosca dal 10 al 18 agosto.

Fonte: FIDAL

Atletica Leggera Mondiali Daegu: finale con record…Giamaica oro nella 4×100 in 37″04!!! Appuntamento a Mosca 2013.ultima modifica: 2011-09-04T21:22:00+02:00da corrintoscana
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento