Marcia: Rigaudo ok, Rubino a Dublino, Schwazer rinuncia ai mondiali.

rubino_barcellona2010z.jpg

Continua la serie positiva di risultati di Elisa Rigaudo. Il bronzo olimpico della marcia si è aggiudicata, domenica 19 giugno, la 20km di Villa di Serio (BG). 1h35:06 il crono con cui l’azzurra della Fiamme Gialle si è imposta sulla spagnola Raquel Gonzalez (1h40:21). La cuneese, nella stagione del rientro alla competizioni dopo la maternità, in Coppa Europa ad Olhão aveva già colto il terzo posto con il promettente crono di 1h30:54. La scorsa settimana, a Mondovì, aveva invece avvicinato il primato personale sui 10.000 metri in pista chiusi nel tempo di 43:32.01. La Rigaudo svolgerà ora un periodo di preparazione in altura a Livigno (SO) dal 28 giugno al 23 luglio. 

Ancora 20km per Giorgio Rubino. L’azzurro delle Fiamme Gialle, domenica 26 giugno (ore 11:30), sarà al via del 18° Grand Prix Internazionale di marcia a Dublino (Irlanda), prova valida per il Challenge IAAF. Il marciatore romano, dopo un inverno complicato dai problemi fisici, ha dimostrato di essere sulla strada di una ritrovata condizione. La sua stagione era partita il 1° maggio ad Alessandria con 10000 metri in pista marciati in 41:05.24, crono decisamente migliorato, un mese dopo in Coppa Italia a Firenze, dove aveva stabilito il personale sulla distanza in 39:43.20. La prima 20km dell’anno l’aveva, invece, affrontata il 21 maggio in Coppa Europa nel caldo umido di Olhão. Per lui, in Portogallo un quinto posto individuale – come agli Europei di Barcellona – in 1h24:14 e il bronzo a squadre. Intanto, due settimane fa a Mondovì, Rubino si è cimentato in un ulteriore test di 10000 metri in pista concluso in un tranquillo 41:22.66. Alle sue spalle, in quell’occasione, sono sfilati i due cinesi, suoi compagni di allenamento a Saluzzo, Hao Wang e Zhen Wang, rispettivamente argento iridato e leader mondiale stagionale delle 20km con 1h18:30. Entrambi lo affiancheranno domenica prossima nella trasferta irlandese dove a rinforzare la pattuglia cinese arriverà anche Ding Chen, quest’anno terzo al mondo con 1h18:52. Altri rivali annunciati dell’azzurro (in gara anche il giovane poliziotto Andrea Adragna) sono l’atleta di casa Robert Heffernan, il colombiano Luis Fernando López e il tunisino Hassanine Sebei. Il 25enne finanziere, quarto ai Mondiali di Berlino nel 2009, sulla 20km ha un primato personale di 1h19:37 ottenuto due anni fa a Rio Maior (Portogallo). Dopo Dublino, Rubino svolgerà un periodo di preparazione in altura a Livigno (SO) dal 28 giugno al 23 luglio, sotto la guida del tecnico Sandro Damilano e insieme al bronzo olimpico Elisa Rigaudo (Fiamme Gialle).

Come comunicato dal Direttore Tecnico delle squadre nazionali Francesco Uguagliati, a Dublino non ci sarà Alex Schwazer. L’olimpionico azzurro avrebbe dovuto schierarsi al via della 50 km, anche per ottenere il minimo per i Mondiali. Il carabiniere altoatesino ha rinunciato a farlo, non si sente in condizione. “A questo punto – le parole di Uguagliati – le possibilità di averlo a Daegu su questa distanza sono definitivamente tramontate. Vedremo nei prossimi giorni di definire lo sviluppo della sua stagione, lo incontrerò in settimana a Riva degli Etruschi e ci confronteremo”.

Fonte FIDAL

Marcia: Rigaudo ok, Rubino a Dublino, Schwazer rinuncia ai mondiali.ultima modifica: 2011-06-22T00:25:00+02:00da corrintoscana
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento