Dal 04 al 06 Ottobre, 8^ Staffetta della Speranza ( 16^ Lupatotissima ): tre giornate in nome dello sport giovanile e della solidarietà!!!

8^ staffetta della speranza lupatotissima tribuna gremita.JPG8^ staffetta speranza Mascanzoni.JPG8^ staffetta speranza premiazione di gruppo.JPG8^ staffetta speranza lupatotissima (sugli spalti in attesa di partire).JPG

 

 

 

 

Prima giornata, in gara le scuole elementari:

A distanza di una settimana dalle fatiche del 25 e 26 settembre e dopo aver assaporato i commenti positivi del dopo gara assieme alla visione di classifiche e foto, gli Organizzatori della Lupatotissima sono ritornati lunedì 4 ottobre sulla pista comunale di Atletica “Nino Mozzo” di San Giovanni Lupatoto per la prima giornata della 8^ edizione della Staffetta della Speranza, allestita in particolare dall’Associazione ALBA – progetto Fibrosi Cistica in Bielorussia, dal GSD Mombocar “Riso San Marco”, dall’Assessorato allo Sport del Comune di San Giovanni Lupatoto e dal Centro Sportivo Italiano.

Hanno partecipato alla prima giornata circa 200 alunni, in rappresentanza delle Scuole Elementari di Palù, Santa Maria di Zevio, Volon e Zevio. Il primo gruppo di alunni caratterizzati da una fascia verde ha percorso in pattuglia i primi 133 metri della pista, dando poi il cambio al secondo gruppo (fascia arancione), che ha percorso altri 133 metri dell’anello; il giro di pista di 400 metri è stato infine terminato dal terzo gruppo, caratterizzato da fasce di colore giallo. La classifica è stata stilata in base alla somma del tempo del primo e del decimo alunno arrivato del terzo gruppo.

La Scuola più numerosa è stata quella di Santa Maria di Zevio, che aveva al via 83 ragazzi. La rappresentativa più veloce è stata quella di Palù con un tempo totale di 2.27.79, che ha preceduto la Scuola Elementare di Volon (2.31.59), la rappresentativa composta dalle classi quinte di Santa Maria di Zevio (2.33.78), la Scuola Elementare di Zevio (2.39.53) e la rappresentativa composta da alcune classi terze e quarte di Santa Maria di Zevio (2.44.42). Ma tutti sono stati concordi nell’affermare che classifica vera non c’era, nonostante la preziosa presenza dei Giudici del Centro Sportivo Italiano, che hanno garantito la regolarità dello svolgimento.

Grazie alla sensibilità di alcune aziende, come Riso San Marco e la Banca di Verona, ciascun partecipante ha ricevuto il tradizionale ristoro e anche alcuni omaggi e riconoscimenti, così pure sono state premiate tutte le rappresentative scolastiche presenti.

Tra le cose più belle, che la Staffetta della Speranza porterà sicuramente ai ragazzi, ci sarà sicuramente un messaggio di insegnamento di valori importanti della vita. L’obiettivo dell’iniziativa è infatti quello di sensibilizzare gli alunni e studenti delle Scuole di vario grado ai problemi di salute dei loro coetanei meno fortunati. Anche quest’anno la Staffetta della Speranza aiuterà l’Associazione “Alba” Onlus progetto Fibrosi Cistica in Bielorussia, con l’invio di medicinali ed attrezzature sanitarie indispensabili per le necessarie terapie.

Cercando di diffondere tra i giovani la pratica sportiva dell’Atletica in particolare, nei vari Comuni interessati dall’iniziativa, si è cercato e si cercherà di coniugare quindi Sport, Scuola e Solidarietà.

Di questo obiettivo, ne è testimonianza lo slogan, coniato da alcune edizioni, di “2 Euro per i farmaci salvavita”, al quale hanno risposto con entusiasmo tutti i ragazzi delle Scuole partecipanti, donando appunto 2 Euro ciascuno all’Associazione Onlus Alba – progetto Fibrosi Cistica per la Bielorussia.

Seconda giornata, in gara le scuole medie inferiori:

Martedì 5 ottobre, seconda giornata della Staffetta della Speranza, manifestazione di chiusura della 16^ Lupatotissima 2010. Ricordiamo che l’ 8^ edizione della Staffetta della Speranza è organizzata dall’Associazione Onlus ALBA – progetto Fibrosi Cistica, dal Gruppo Sportivo Dilettantistico Mombocar “Riso San Marco”, dall’Assessorato allo Sport del Comune di San Giovanni Lupatoto e dal Centro Sportivo Italiano.

Sulla pista comunale di Atletica “Nino Mozzo” di San Giovanni Lupatoto sono entrati in scena oggi gli studenti delle Scuole Medie Inferiori.

Hanno preso parte 372 studenti, in rappresentanza delle Scuole Medie di Castel d’Azzano, Raldon, San Martino Buon Albergo, San Giovanni Lupatoto e Zevio. La Scuola più numerosa è risultata quella di Zevio, con 118 partecipanti. La classifica è stata stilata in base al tempo rilevato sul decimo studente arrivato al termine di ciascuno dei 3 giri di pista. Ogni rappresentativa scolastica era composta infatti da 3 gruppi di ragazzi, che hanno percorso in sequenza un giro di pista ciascuno. La più veloce è stata ancora una volta la Scuola Media di Castel d’Azzano (Istituto Comprensivo Cesari) con il tempo di 4.32.83, molto vicino al tempo record siglato nel 2009 (4.30.33).

Questa la successione dei tempi conseguiti da tutte le 6 rappresentative:

1. Castel d’Azzano “Ist. Compr. Cesari” Tempo: 4.32.83

2. San Martino Buon Albergo “Ist. Barbarani” Tempo: 4.54.90

3. San Giovanni Lupatoto (Succursale) Tempo: 4.55.04

4. “Raldon” Tempo: 5.06.84

5. Zevio “a” (tutte prime) Tempo: 5.19.88

6. Zevio “b” (tutte prime) Tempo: 5.21.79

Come abbiamo più volte detto nei precedenti comunicati, la Staffetta della Speranza cerca di diffondere tra i giovani la pratica sportiva e dell’Atletica in particolare nei vari Comuni interessati dall’iniziativa, di insegnare le regole e il rispetto dell’avversario, ma soprattutto vuole lanciare un messaggio di insegnamento di valori importanti, quali il senso della solidarietà verso i meno fortunati. Ne è testimonianza lo slogan coniato nella Staffetta della Speranza 2010: “2 Euro per i farmaci salvavita”, al quale hanno risposto tutti i ragazzi delle Scuole presenti, che hanno donato ciascuno 2 Euro all’Associazione Onlus ALBA – progetto Fibrosi Cistica, per l’acquisto di medicinali ed attrezzature sanitarie indispensabili per la terapia della malattia.

La Staffetta della Speranza coniuga quindi Sport, Scuola e Solidarietà.

Terza giornata, in gara le scuole medie superiori:

Mercoledì 8 ottobre, terza ed ultima giornata della Staffetta della Speranza, manifestazione di chiusura della 16^ Lupatotissima 2010. Ricordiamo ancora una volta che l’ 8^ edizione della Staffetta della Speranza è organizzata dall’Associazione ALBA – progetto Fibrosi Cistica in Bielorussia, dal Gruppo Sportivo Dilettantistico Mombocar “Riso San Marco”, dall’Assessorato allo Sport del Comune di San Giovanni Lupatoto e dal Centro Sportivo Italiano.

Sulla pista comunale di Atletica “Nino Mozzo” di San Giovanni Lupatoto hanno fatto il loro ingresso oggi gli studenti del Liceo Scientifico e Linguistico “Lavinia Mondin” guidato dalle Prof.sse Luigia, Emanuela, Donata e Suor Annarosa.

La partecipazione dei ragazzi, fortemente voluta dal loro Preside é stata suggellata dalla presenza di un eccezionale testimonial, il giovane veronese William Mascalzoni. Nonostante i suoi soli 23 anni è già attualmente tra i più forti mezzofondisti e fondisti italiani e nobilita le importanti tradizioni veronesi.
William è stato intervistato “a raffica” dai ragazzi che hanno trovato in Mascalzoni un eccellente interlocutore, esplicito nelle sue dichiarazioni a dare battaglia al doping e a incoraggiare gli studenti a praticare l’atletica evidenziando che solo l’impegno e la passione portano ai risultati e alle soddisfazioni.

Le gare sono state precedute dall’intervento di Pietro Armani, in rappresentanza dell’Associazione Onlus Alba – progetto Fibrosi Cistica per la Bielorussia, che ha parlato dei notevoli progressi fatti in Bielorussia, per permettere la cura e l’assistenza ai malati di fibrosi cistica, resa possibile grazie al grande lavoro di tutti i sostenitori dell’Associazione e così in particolare di tutti i ragazzi che hanno preso parte a questa 8^ Staffetta della Speranza.

A metà mattina si sono poi svolte le gare, disputate su staffette di 400  metri a pattuglia al meglio di almeno 4 studenti, con il tempo rilevato sul quarto atleta. La migliore delle 13 staffette è stata quella dei “mussi volanti” che ha impiegato 1.15.74

A conclusione di questi tre giorni all’insegna dello Sport, Scuola e Solidarietà, siamo convinti che la Staffetta della Speranza abbia lasciato un importante messaggio ai 629 ragazzi, che sono intervenuti complessivamente nelle tre mattinate. La diffusione tra i giovani della pratica sportiva e dell’Atletica in particolare, l’insegnamento delle regole e del rispetto dell’avversario, ma soprattutto la trasmissione di valori importanti, tra i quali il senso della solidarietà verso i meno fortunati sono stati il sale di questa 8^ edizione della Staffetta della Speranza.

L’obiettivo dell’iniziativa è infatti quello di sensibilizzare gli alunni e studenti delle Scuole di vario grado ai problemi di salute dei loro coetanei meno fortunati. Anche quest’anno la Staffetta della Speranza ha cercato di aiutare l’Associazione “Alba” Onlus progetto Fibrosi Cistica in Bielorussia, con l’invio di medicinali ed attrezzature sanitarie indispensabili per le necessarie terapie.
Per questo obiettivo è stato proposto infatti lo slogan, coniato da alcune edizioni, di “2 Euro per i farmaci salvavita”, al quale hanno risposto con entusiasmo tutti i ragazzi delle Scuole partecipanti, donando appunto 2 Euro ciascuno all’Associazione Onlus Alba – progetto Fibrosi Cistica per la Bielorussia.

Desideriamo ringraziare tutti coloro che hanno voluto allestire questa iniziativa e alcune aziende che ci sono state vicine, come Riso San Marco e Banca di Verona, grazie alle quali ciascun partecipante della Staffetta ha potuto ricevere, oltre al tradizionale ristoro, anche alcuni omaggi e riconoscimenti.

GSD Mombocar

 

 

 

 

 

Dal 04 al 06 Ottobre, 8^ Staffetta della Speranza ( 16^ Lupatotissima ): tre giornate in nome dello sport giovanile e della solidarietà!!!ultima modifica: 2010-10-06T22:44:00+02:00da corrintoscana
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento