25 e 26 Settembre 2010: 16^ LUPATOTISSIMA . News del 23 Settembre 2010.

logo s giovanni lupatoto.jpg16^ LUPATOTISSIMA

25-26 settembre 2010


I favoriti dell’Ultramaratona della Lupatotissima

 

Siamo arrivati alla vigilia della 16^ edizione della Lupatotissima. Sabato 25 e domenica 26 settembre, sulla Pista comunale di atletica “Nino Mozzo” di San Giovanni Lupatoto, avrà inizio infatti la lunga kermesse di eventi sportivi legati alla Lupatotissima, la nota manifestazione di atletica leggera, che il Gsd Mombocar “Riso San Marco” e l’Assessorato allo Sport del Comune di San Giovanni Lupatoto organizzano in collaborazione con l’85° R.A.V. VERONA e l’Associazione ALBA progetto Fibrosi Cistica, con il patrocinio della Regione Veneto e della Provincia di Verona e sotto l’egida sportiva della IAU (Associazione Internazionale di Ultramaratona), della FIDAL (Federazione Italiana di Atletica leggera), del Centro Sportivo Italiano, della IUTA (Associazione Italiana di Ultramaratona e Trail), della Fiasp e dell’Unione Marciatori Veronesi.

Della Staffetta 24x1ora e delle squadre favorite abbiamo già parlato in precedenti comunicati. Oggi invece è la volta della gara di Ultramaratona, che assegnerà i titoli di Campioni Italiani Iuta assoluti e di categoria della 100 km su pista e della 6 ore su pista e il cui via è fissato per le ore 10.30 di sabato 25. A questa Ultramaratona dal passato prestigioso, inserita nel Calendario nazionale Fidal, la IAU ha concesso l’importante patrocinio della BRONZE LABEL. Ricordiamo che l’Albo d’oro della manifestazione vanta ben due primati mondiali di specialità, tutt’ora imbattuti, ovvero quello della 24 ore femminile conseguito dalla ungherese Edit Berces e quello della 100 km femminile su pista ottenuto dalla giapponese Norimi Sakurai. Ma non possiamo nemmeno dimenticare le prestigiose partecipazioni di altri due grandi primatisti del mondo, quali il greco Yannis Kouros e lo scozzese Donald Ritchie, entrambi ancora oggi primatisti mondiali rispettivamente della 24 ore e della 100 km.

Tra i grandi nomi iscritti, spicca senz’altro il bergamasco Antonio Mazzeo, che ha vestito nella sua lunga carriera per ben 12 volte la maglia azzurra, conquistando 3 medaglie a squadre (bronzo al campionato del mondo 2002 di 100 km; bronzo al campionato del mondo 2005 di 24 ore; argento al campionato europeo 2005 di 24 ore).

E’ stato 3 volte capitano della squadra nazionale, la prima volta nella 100 km e poi le altre due nella 24 ore.

Dal 1998 al 2007 ha partecipato per 42 volte ad una 24 ore, superando per 17 volte i 200 km. Ha conseguito il suo personale di oltre 245 km proprio alla Lupatotissima del 2000. E’ primatista italiano di categoria nella M45 su strada e nella M50 sia su strada, sia su pista.

Con il pettorale numero 2 correrà la trentina Monica Carlin la primatista italiana della sei ore su strada (km 80,705 nel 2008 a Ciserano Bergamo) e della 100 km a squadre (assieme a Sanna e Cavalli nel 2006 a Seoul in Korea). Monica detiene anche la seconda miglior prestazione italiana della 100 km con 7.29.01 (nel 2006 a Seoul). Vanta 4 presenze in azzurro, è stata una volta capitana della rappresentativa azzurra femminile, ha vinto 6 medaglie individuali e 5 a squadre. La più importante è stata la medaglia d’argento nel Campionato del mondo della 100 km del 2006 disputatosi a Seoul.

Con il pettorale n. 3 al via avremo anche il veneziano Marco Boffo, uno dei migliori specialisti della 100 km con 6.45.38 del 2009 (a Torhout in Belgio), quando conquistò il bronzo al Campionato d’Europa. Boffo ha nel suo carnet 5 presenze in azzurro, 1 volta è stato capitano, può vantare quattro medaglie a squadre, di cui tre d’oro e una d’argento. Per la cronaca Boffo è anche il tecnico di Monica carline di altri atleti di alto livello.

Altro personaggio eccellente è il pratese Antonio Mammoli, il primo italiano a conquistare una medaglia individuale nella specialità della 24 ore. Eravamo ancora a San Giovanni Lupatoto nel 2006, quando in occasione del Campionato Europeo vinse un prestigioso bronzo con km 248,440, che tutt’ora rappresenta la quinta prestazione italiana in assoluto e la seconda conseguita su pista. Mammoli è primatista italiano di categoria nella M45 su pista. Ha inoltre vestito 5 volte la maglia azzurra ed è stato capitano in due occasioni. Oltre alla medaglia individuale ha vinto anche altre due medaglie a squadre.

Saranno presenti altri grandi campioni titolati, come il lodigiano Tiziano Marchesi (attuale primatista italiano della 48 ore con oltre 404 km e della 24 ore a squadre assieme a Cudin e Gross), il fiorentino Sergio Orsi (che è stato primatista italiano della 24 ore dal 2005 al 2010) e il triestino Claudio Sterpin (classe 1939, nell’ottobre del 1986 ottenne la miglior prestazione mondiale delle 24 ore di marcia, riportando la memorabile distanza di 216,621 km all’Arena Civica di Milano; in verità Sterpin si era specializzato nella marcia, dopo aver già dimostrato alla grande nelle gare di corsa di che stoffa fosse, conseguendo nel settembre del 1974 la miglior prestazione italiana di corsa della 24 ore con 224,270 km sulla pista del Campo XXV Aprile di Milano).

Numerose le maglie azzurre presenti in gara, come Di Toma, Rigo, Barchetti, Cesconetto, Cornolti, Montagner, Petruzzelli, Pirotta, Ruzzier, Tallarita e Villella.

Citiamo un altro personaggio illustre, entrato nel mondo dell’Ultramaratona lo scorso 2009 con la vittoria alla Torino Saint Vincent, quell’Alessandro Rastello, che molti ricordano soprattutto per la sua fulgida carriera in maratona, dove può vantare un personale di 2h15’

Ma come spesso accade, non sono solamente i titoli a fare la differenza. Tra gli iscritti vi sono infatti diversi atleti che nelle ultime gare si sono messi in evidenza e potrebbero diventare delle piacevoli sorprese, sia in campo femminile che maschile.

Attenzione perché la pista di San Giovanni Lupatoto, è la pista dei mondiali……

 

GSD Mombocar

25 e 26 Settembre 2010: 16^ LUPATOTISSIMA . News del 23 Settembre 2010.ultima modifica: 2010-09-23T13:40:00+02:00da corrintoscana
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento