MEZZAMARATONA DI ABU DHABI

Seconda “mezza” di Abu Dhabi

Eccellente l’avvio dell’attività su strada nei primi giorni dell’anno nuovo. Negli Emirati Arabi, ad Abu Dhabi, la ricchissima mezza maratona locale (all’edizione numero due) ha partorito risultati tecnici di prim’ordine. La campionessa del mondo Mary Jepkosgei Keitany ha colto la quarta vittoria consecutiva sui 21,097 km in 1:07:14, decima prestazione di tutti i tempi (cinque delle dieci mezze maratone più veloci di sempre sono sue), e nella gara maschile il giovane etiope Tilahun Regassa (vent’anni tra una settimana) è sceso a 59:19, prestazione che lo pone in quindicesima posizione nelle liste di sempre di specialità.

 

La gara, pur confortata da prestazioni cronometriche di grande significato, avrebbe potuto dare qualcosa in più se le condizioni ambientali (caldo eccessivo e vento) fossero state più clementi con gli atleti. Alle spalle di Regassa, già fortissimo a diciotto anni ed undicesimo al mondiale di mezza maratona, ecco Sammy Kirop Kitwara, kenyano, in 59:34; terzo il 18enne etiope Lelisa Denisa Benti, un personaggio classe 1992 che appena dieci giorni prima aveva ceduto solo al kenyano Ebuya (vincitore nel cross di Edinburgo di sabato) nella corrida francese di Houilles.

Attorno all’ora e spiccioli anche il quarto ed il quinto classificato, Wilson Kipsang Kiprotich (1:00:04) e William Mwangi Kariku (1:00:07). Decimo Micah Kogo, al debutto nella mezza maratona. Dietro la Keitany, nella classifica femminile, la kenyana di formazione tecnica nipponica Ongori in 1:09:16, e molto del meglio dell’Etiopia: Dire Tune Arissi (1:09:19), Aselefech Mergia in 1:09:21, Amane Gobena in 1:09:24 e Wude Ayalew in 1:09:25. Settima in 1:09:38 Mare Ibrahimova, azera, conosciuta in precedenza come Hursa Mare Dibaba, etiope di nascita. Doveva essere della partita anche l’iridata dei diecimila metri Linet Masai, all’esordio nella mezza maratona, ma la federazione kenyana non le ha concesso il placet per la competizione.

Fonte: www.fidal.it

MEZZAMARATONA DI ABU DHABIultima modifica: 2010-01-12T07:21:00+01:00da corrintoscana
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento